“Non mi andava di parlarne” – Il Podcast firmato OMG Italia contro la violenza sulle donne

By February 19, 2021 Italy

Non mi andava di parlarne” è il podcast lanciato da OMG Italia in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.

In Omnicom Media Group la voce di ciascuno di noi è importante. È per questo che per parlare della violenza contro le donne abbiamo scelto di raccontare 8 storie vere vissute da alcune nostre colleghe attraverso la voce dei nostri colleghi. Perché certe battaglie vanno combattute INSIEME.

Ecco tutti gli episodi:

 

Relazione possessiva e isolamento progressivo imposto

“Non te ne accorgi subito. All’inizio sembra quasi una attenzione in più, un modo per stare di più insieme, quasi una coccola”

 

La raggiunta indipendenza da una relazione tossica

“Avete presente quando una mattina aprite gli occhi e vi sembra che i colori siano più saturi e brillanti?”

 

I piccoli gesti “innocenti” sul luogo di lavoro

“È ovvio: se sei una ragazza giovane e carina e indossi una gonna corta, è normale che in riunione i presenti si distraggano invece che ascoltarti… Oppure no?”

 

Poi tutto è cambiato

“…Poi tutto è cambiato. Ha iniziato a essere geloso, ossessivo, possessivo. Non potevo uscire da sola, non potevo uscire con le amiche…”

 

L’amore tossico di una madre visto dagli occhi di un figlio/a

“…Nel mentre erano arrivate notizie più dettagliate sul litigio, era iniziato tutto perché a mamma era scappato di dire che il suo ex marito aveva uno stipendio più alto…”

 

Mobbing verso la condizione di madre sul luogo di lavoro

“…il fatto che alcune di voi abbiano accettato di passare al part time, rende molto complessa l’organizzazione interna…”

 

Non siamo abbastanza

“…Non siamo mai abbastanza. Nella mia famiglia, mia mamma fa tutto. Lei sa tutto, ha un’opinione su tutto. Dalla ricetta della lasagna perfetta a come gestire la tua vita…”

 

Le mille facce della violenza

“Il carattere mansueto e accomodante aveva lasciato il posto a supponenza ed arroganza quando lei osava dire la sua…”

Leave a Reply